Preventivo

Mandate le foto per il preventivo

Servizi

Trapianto di capelli, Trapianto di barba, Trapianto di sopraciglia e altri servizi.

Risultati sui Pazienti

Visitate la nostra galleria.

Domande Frequenti

Domande Frequenti.

BENVENUTI!

Tecnica FUE
Tecnica FUE

L’ intervento moderno di trapianto capelli è una soluzione molto efficace per ripristinare i follicoli anche nelle zone affette da calvizie. Il risultato sia naturale, adeguato al proprio viso, e senza cicatrici .  Il trapianto di capelli è un intervento chirurgico in continua evoluzione, oggetto di studi scientifici molto avanzati, il cui obiettivo è scoprire tecniche sempre più all’avanguardia per garantire il miglior risultato.
FUE (Follicolar Unit Extraction), ovvero il prelievo di singole unità follicolari, già pronte per l’inserimento, mediante particolari bisturi circolari. Questa tecnica non lascia alcuna cicatrice visibile: il diametro del bisturi, infatti, è di soli 0,8 mm.
 
Caratteristiche della tecnica Fue
Nessuna cicatrice visibile e nessun punto di sutura né nella zona donatrice né nella zona di impianto.
- Risultato graduale e naturale.
- Guarigione di zona donatrice in 6-12 giorni.
- Nessun dolore permanente.
- Dolore post operatorio sporadico, qualche minimo fastidio nella prima settimana.
 
 
L’intervento di autotrapianto capelli FUE si divide in due fasi :
 
FASE DI ESPIANTO
: viene creata una finestra a livello della zona donatrice in cui i capelli sono rasati mentre i capelli nella zona di impianto possono rimanere della lunghezza originale.  Dopo aver anestetizzato la cute le unità follicolari vengono prelevate una ad una  senza che sia necessario effettuare incisioni.
Questa modalita di espianto permette inoltre che la zona donatrice non subisca cambiamenti estetici non apprazzabili al tatto e alla vista.
FASE DI IMPIANTO
: la zona di impianto viene dapprima anestetizzata le unità follicolari vengono alloggiate nella cute seguendo il naturale orientamento dei capelli circostanti. Così i capelli impiantati cresceranno in modo naturale senza effetti artificiosi e potranno essere lavati, pettinati, e tagliati come prima.
POST INTERVENTO
Nei tre giorni successivi all’intervento è necessario porre attenzione a non sollecitare in nessun modo la zona di impianto, si può ritornare a lavare i capelli dopo una settimana dall’intervento.
La maggior parte dei capelli impiantati cade entro tre mesi in seguito allo stress che il follicolo subisce tra espianto ed impianto. I tempi variano da follicolo a follicolo in base alla fase del ciclo vitale in cui si trova il capello al momento del prelievo.
Un risultato estetico apprezzabile si avrà dopo 6 mesi, proprio per questo motivo sono previste da protocollo duevisite di controllo post intervento (dopo 6 mesi e dopo un anno) con il chirurgo.
Scopri di più
Trapianto di sopracciglia
Trapianto di sopracciglia

Il trapianto di sopracciglia è un perfezzionamento del trapianto di capelli. Bisogna che il taglio ed il piazamento degli innesti siano particolarmente meticolosi.
Il trapianto di sopracciglia è una tecnica eccelente per avere delle sopracciglia perfette.
 
1.Quali sono le cause e le indicazioni ?
 
Una depilazione repetitiva ed eccessiva è spesso responsabile della disparizione definitiva deipeli delle sopracciglia.
Il trapianto di sopracciglia è un’altra buona opzione quando si deve coprire una cicatrice oppure un tatuaggio permanente.
 
2.Qual’ è tecnica usata?
 
Generalmente, si utilizzano dei capelli, ma si puo’ anche utilizzare dei peli del brascio o del petto estratti mediante il metodo FUE (estrazione follicolare) o u eventuellement un petit stripsous les bras.
L’utilizazzione di trapianti con un solo capello è indispensable. Visto che le caratteristiche genetiche del capello non sono modificate dal trapianto, bisognerà accorciare questi capelli che crescono; e perciò la parte estrema del pelo trapiantato avrà un diametro più importante che il diametro di un pelo di sopracciglia originale.
Scopri di più
Mesoterapia
Mesoterapia

La mesoterapia è una tecnica sfruttata per combattere disturbi di diversa natura, sia pseudo-patologica, sia estetica. Consiste nell’iniettare nel mesoderma (da qui, il nome mesoterapia) farmaci che, per mezzo di aghi sottilissimi, esplicano la propria azione penetrando nella zona interessata.
Gli effetti collaterali della mesoterapia sono correlati alla modalità d’iniezione, alla sostanza farmaceutica iniettata, e alla tecnica d’iniezione.
La mesoterapia non comporta effetti collaterali gravi, ma è bene porre attenzione alle controindicazioni connesse alla storia clinico-patologica del soggetto. Infatti, la mesoterapia è assolutamente controindicata se il paziente è affetto da leucemia, diabete, infezioni del sangue, HIV/AIDS, patologie cardiache, assume eparina o se è stato curato in passato con chemioterapia o radioterapia per la cura di affezioni tumorali. La mesoterapia è controindicata anche in gravidanza e in allattamento, poiché potrebbe creare effetti collaterali al bambino.
La mesoterapia al cuoio capelluto (mesoterapia capelli) consiste in micro-iniezioni nello strato superficiale del derma di prodotti rivitalizzanti multivitaminici ed antiossidanti che haano una funzione biostimolante e neoangiogenetica.
 
La mesoterapia del cuoio capelluto, unitamente all’eventuale utilizzo di lozioni e di una terapia integrativa per via orale, consente di rallentare la perdita dei capelli e di favorire il recupero di tutti i bulbi pilo-sebacei atrofici, ma ancora vitali attraverso un progressivo processo di formazione di nuovi vasi sanguigni che consente un maggiore apporto di sostanze nutritizie.
 

Vantaggi e svantaggi

Mesoterapia: effetti positive Mesoterapia: effetti negative
Aiuta a risolvere/alleviare problemi come:
Cellulite
Adiposità distrettuali
Insufficienza venosa
 e linfatica
Micro traumi da sport
Riabilitazione motoria
Osteopatie e artropatie
Affezioni dermatologiche
Ringiovanimento del volto
Una quantità eccessiva di farmaco od una sua eccessiva acidità potrebbero provocare una sensazione di fastidio o di dolore al pazienteSe il paziente è allergico alla sostanza iniettata potrebbe manifestare reazioni allergiche di diversa entità (anche shock anafilattico)

 

Possibile creazione di pomfi, edema ed ipersensibilizzazione della zona trattata

Non si prova dolore (in genere) Il multi- iniettore (strumento che utilizza 18 aghi) potrebbe sensibilizzare la cute e provocare ecchimosi a causa di lacerazioni capillari
Risultati visibili dalle prime sedute (è comunque preferibile un minimo di 8 sedute per ottenere ottimi risultati duraturi) Possibile sviluppo di cicatrici ipo/iperpigmentate che regrediscono in poco tempo
È bene associare sport ed una corretta alimentazione Effetti collaterali e controindicazioni correlate al quadro clinico-patologico della storia del paziente
I farmaci sono utilizzati a basso dosaggio ed esplicano l’effetto in modo rapido, senza intaccare i tessuti circostanti La mesoterapia è assolutamente controindicata se il paziente è affetto da leucemia, diabete, infezioni del sangue, HIV/AIDS, patologie cardiache, assume eparina o se è stato curato in passato con chemioterapia o radioterapia per la cura di affezioni tumorali. La mesoterapia dev’essere evitata in gravidanza e allattamento
Scopri di più
Trapianto di barba e baffi
Trapianto di barba e baffi

Una barba folta è spesso considerata molto attraente e molto spesso come qualcosa che enfatizza la mascolinità. Sfortunatamente molti uomini non hanno la possibilità di far crescere la barba nel modo che vorrebbero.
 
Il trapianto di Barba si esegue rimuovendo i bulbi nelle zone in genere più folte , tra le orecchie e la nuca, tale zona è conosciuta come una zona sicura per l’estrazione per gli uomini. Così come il trapianto dei capelli si esegue con la tecnica FUE, in genere non si avvertono  grossi dolori durante l operazione  e non lascia cicatrici post operatorie.I trapianti di barba o baffi hanno un alta probabilità di successo
Scopri di più
Domande Frequenti
  • Quando e come i miei capelli crescono?
  • Ci potrebbe essere una perdita dei capelli “normali” dopo l'intervento chirurgico?
  • Qual è la densità prevista a seguito del trapianto di capelli?
  • Ci sono complicanze ed effetti collaterali?
  • L'intervento chirurgico di trapianto di capelli è doloroso?
  • Quanti interventi chirurgici dovrei fare?
  • Quali sono gli elementi di un buon trapianto di capelli?
  • Possiamo riparare i capelli non abbastanza densi o spessi e cresciuti in una zona sbagliata a causa di un trapianto di capelli fatto in precedenza ?
  • Quali precauzioni prender prima dell’intervento?
  • Posso avere lo stesso risultato da due cliniche diverse se ho lo stesso numero di innesti trapiantati ?

Dopo l'intervento chirurgico di trapianto dei capelli, i capelli trapiantati si perdono nel primo mese. L'assestamento, fase del completamento e della crescita e del follicolo dei capelli dura 3 mesi. La crescita dei primi capelli dura 3-6 mesi. Al termine di questo periodo la lunghezza dei capelli sarà di circa 1 cm. I primi capelli sono ricci o ondulati, sottili e incolore, successivamente i capelli diventano dritti, più spessi e di un colore naturale.

Si. I vostri capelli normali intorno agli innesti trapiantati potrebbero essere più sottili o potrebbero cadere temporaneamente. Questo effetto è temporaneo e si chiama in termini medici “Telegon Effluvia”. Ma non c’è da preoccuparsi, il capello ricrescerà assieme agli altri.

L'occhio umano non è in grado di riconoscere differenze di densità tra il 50% -100%. Se assumiamo come densità dei capelli della zona donatrice il 100%, la densità sarà almeno pari al 50-60% . Al termine della  prima sessione sarà  tra 25% -35% , ma tale percentuale varia secondo lo spessore dei capelli del paziente, la situazione della zona donatrice, il colore dei capelli, l'età del paziente e il sesso. Una seconda sessione potrebbe aumentare il tasso di densità fino al 50% -60%.
 

Le complicazioni e gli effetti indesiderati nella chirurgia del trapianto di capelli sono rari e poco invasivi. Alcune complicanze minori potrebbero occorrere durante l’operazione, come potrebbe accadere in qualsiasi intervento chirurgico.
Il rossore sulla zona del trapianto si assorbirà entro 2-8 settimane. Dopo il trapianto di capelli, il diradamento dei capelli esistenti può permanere per un paio di mesi. Il dolore post-operatorio sparirà in 7-10 giorni. L’intorpidimento e il formicolio scompare subito dopo l’intervento, raramente dura più. Piccoli tubercoli sul cuoio capelluto possono apparire, ma passano dopo 3-5 giorni. Possono anche formarsi piccole cisti simili a piccole pustole, ma in un paio di settimane scompariranno.

Il paziente sente il dolore solo durante l'iniezione di anestesia locale. Al termine dell’operazione possono essere somministrati forti analgesici per calmierare il dolore post-operatorio. In alcuni casi, se il paziente lo richiede, possono essere forniti sedativi orali. Nella nostra clinica non accettiamo le richieste di anestesia generale.

Possono essere eseguite più sessioni di trapianto, sulla base dell'area di perdita di capelli. Se l'area è completamente calva, con 2 sessioni si raggiungerà un livello di densità del 50%. Il periodo tra due sessioni deve essere di almeno 40 giorni fino a 6 mesi secondo il metodo.

Tre elementi. Un bravo chirurgo farà in modo che i vostri capelli abbiano un effetto naturale, uguale agli altri capelli. Il paziente non dovrà avere una cicatrice post-operatoria e la densità dei capelli dovrà raggiungere il 50-60% della densità dei capelli normali.

I pazienti che presentano una bassa densità a causa di un precedente intervento chirurgico possono sottoporsi a una chirurgia di correzione se la zona donatrice è sufficiente e se sussistono le condizioni per poter procedere.
Abbiamo 2 metodi, il primo consiste nello scomporre i bulbi troppo densi in bulbi singoli che poi vengono trapiantati nuovamente in sequenza naturale. Il secondo metodo consiste nel correggere “isole “ di capelli troppo dense attraverso un lavoro di asporto e di ritrapianto affinchè l’effetto visivo sia il più naturale possibile e omogeneo al resto dei capelli.

A partire da una settimana prima della chirurgia evitare aspirina, ginkgo biloba, ginseng, vitamina E o qualsiasi altro prodotti che possa aumentare il sanguinamento. I pazienti che hanno malattie cardiache, aterosclerosi, infarto del miocardio, intervento di bypass o stent devono comunicarlo al medico per via dei farmaci che riducono l’emorragia sanguigna post intervento.
I pazienti diabetici possono ricorrere al trapianto di capelli ma i livelli di glucosio nel sangue devono essere controllati. Nel caso di malattie della tiroide, i livelli di ormone devono essere entro i limiti normali. Non bere alcol a partire da 3 notti prima dell’intervento. Lavare i capelli al mattino prima dell’intervento e fare una sostanziosa colazione.

No. Tutti i pazienti sono curiosi di sapere il numero di innesti o trefoli trapiantati e assumerà che lo stesso risultato può essere ottenuto se lo stesso numero viene trapiantato. Ma l'esperienza del chirurgo, la direzione del trapianto, la capacità di preservare l’innesto, sono fattori determinanti.

Altre Domande

Analysis Form